"...in una 10 km hai tempo solo per la gara, devi stare concentrato sul ritmo e spingere. In una gara come quelle che faccio io devi stare attento ad alcune cose, non perdere la strada o il sentiero, mangiare e bere quando è il momento, guardare dove metti i piedi, ma poi ti avanza ancora tanto tempo e non puoi certo pensare al traguardo (a volte io corro gare da 20-22 ore…) è viene il momento per liberare la mente, guardarsi attorno, sentire se stessi, ripensarsi un po’."
-Marco Olmo-

lunedì 3 dicembre 2012

Si corre poco...

Si corre poco in questo periodo, molto poco... e si scrive ancora meno!
In compenso quando si corro mi diverto!

Ultime tre uscite nell'ordine:

1) domenica 18/11, sotto una pioggia torrenziale, insieme all'amico Gian. I sentieri del Calisio trasformati in veri torrentelli da risalire e grandi pozze da guadare!
2) giovedì successivo partenza da casa alle 17:30: frontalino in testa e percorso tutto nel bosco... Sempre magico correre di notte!
3) giusto per unire le due precedenti esperienze: mercoledì 28/11 uscita sui sentieri con il buio e la pioggia!

Insomma non si corre tanto, ma quando si corre si cerca di rendere diversa e divertente la fatica :-)


- Posted using BlogPress from my iPad

venerdì 9 novembre 2012

Kipsta: gioca ovunque, con qualunque temperatura!

Freddo... arriva l'inverno e uscire di casa diventa quasi una sofferenza :-)
Personalmente il freddo mi spaventa sempre più della pioggia o del caldo torrido!
Le mie corse iniziano sempre in salita... non figurativamente ma realmente! Quindi è facile sudare e trovarsi poi "umido" ad affrontare il piano o la discesa. Quindi il freddo è un rischio concreto!
Ecco che allora diventa indispensabile un intimo termico che mi consenta di restare caldo durante la corsa in piano o discesa e contemporaneamente che sia traspirante per restare quanto più possibile asciutto!
Una ottima soluzione viene proposta da Kipsta, una maglia a manica lunga, traspirante, senza cuciture... sicuramente buona, come dice il produtttore, per il calcio o il rugby, ma a mio parere ottima per chi corre, su strada o meglio nei boschi  :-)
Uguale discorso per le usccite con la splitboard, lo snowboard da scialpinismo, dove alle volte fa davvero freddo  comunque in genere si affrontano alcune ore di salita per poi fermarsi in vetta il tempo di godere del panorama e di riassemblare la tavola per la discesa, e poi buttarsi in giù. Anche in questi casi arrivare in cima bagnati e non avere una buona protezione termica diventa una vera tortura, tale da rischiare di rovinare la bella "surfata" sulla neve... indispensabile quindi un intimo termico, traspirante e comodo!


Articolo sponsorizzato

Forchia Amula

Ancora qualche giorno di vacanza ad Alesso, in Friuli, ed ecco realizzato un bel giro nei boschi sopra il paese.

L'obiettivo era raggiungere la Forchia (forcella/passo) Amula partendo dal paese, non disdegnando una puntatina tra i ruderi degli stavoli (baite) presenti appena sotto.

Partenza quindi subito in salita, prima nel bosco e poi lungo la strada asfaltata che sale ripida la montagna. In corrispondenza di un serbatoio antincendio si gira a sinistra, seguendo le indicazioni per la Malga Amula.
Dopo un tratto pianeggiante lascio la strada forestale per prendere il sentiero 840 che sale da Oncedis e punta dritto alla Forchia Amula. Prima di raggiungere la meta però mi concedo una scorribanda tra i vecchi stavoli abbandonati in un paesaggio che sembra magicamente appeso tra un passato di montagna vissuta ed un futuro che non prevede più la necessità di abitare questi boschi.
Non ho racconti diretti di come si vivesse negli stavoli... magari qualcuno di http://cjalcor.blogspot.it/  può raccontarci qualcosa in più?

Raggiunta la forchia si scende poi lungo la pista forestale che con alcuni tornanti torna al punto in cui partiva il sentiero in salita e da cui parte quello che scende a Oncedis. Imbocco questo, conoscendone la bellezza. Il percorso è davvero spettacolare, sia come paesaggi sia come percorsi da attraversare. Il sentiero sembra appeso tra boschi a volte radi segno di recenti incendi, poi fitti e verdi, passando sopra frane verticali sulla valle e attraversando canyon sabbiosi... divertente, davvero divertente!

17 km circa, 900 mt di dislivello positivo. Un bel trail che consiglio a chi passa da Alesso!


qui il tracciato gps










lunedì 1 ottobre 2012

Fisherman's Friend Strongman Run

Finisher!


Gara divertente, ostacoli abbastanza arditi e una buna parte da correre, anche con qualche salitella interessante!

Non mi aspettavo alcuni ostacoli, tipo il tuffo nel Leno o l'attraversamento a nuoto della piscina da 25 metri! Molto belli i passaggi nella vasca piena di schiuma, o il passaggio sotto al ponte aiutati da una rete di corda.

Fatto tutto il percorso in compagnia dell'inossidabile Gian e delle due strong sister Niki e Fabrizia a cui vanno i miei complimenti per aver retto un passo allegro nonostante tutto! In compagnia il percorso é risultato ancora più divertente!

Il vero spettacolo sono i runner con costumi più improbabili... Solo per citarne alcuni: completo giacca, camicia e cravatta; teletubbies; zombie; banana; improbabili protesi in gommapiuma (pesantissime da bagnate); puffi, vari supereroi; barman con tanto di vassoio e bicchieri!

Non la definirei una gara estrema, ma sicuramente goliardica e spassosa. Per essere davvero impegnativa mancavano forse ancora un po' di chilometri, o meglio un altro giro del percorso... Ma in questo modo probabilmente si sarebbe perso sul fronte delle iscrizioni, dei mascheramento e quindi dello spettacolo!

I definitiva un pomeriggio davvero divertente... L'anno prossimo si replica!

Fabrizia, Bicio, Gian, Niky


Qui uno dei tanti video della gara
- Posted using BlogPress from my iPad


sabato 29 settembre 2012

Giusto per divertirsi!

La mezza del Concilio é andata bene, nonostante il pressoché nullo allenamento ho chiuso con soli 5 minuti in più rispetto allo scorso anno... Ma l'attenzione é già ad un altro evento: domani si corre a Rovereto, per la prima volta in Italia, la Strongmanrun Run


...e io non potevo mancare!!!



- Posted using BlogPress from my iPad

domenica 16 settembre 2012

Su strada...

Senza convinzione e sopratutto senza allenamento domenica si corre la mezza maratona del Concilio - città di Trento!

mercoledì 29 agosto 2012

Montenegro!

Ultima tappa del viaggio: Montenegro!

Dopo alcuni giorni nella baia di Kotor approdiamo alla costa adriatica montenegrina.

Le montagne scendono a picco sulle baie alle volte troppo affollate, il paesaggio é quindi strano per noi abituati alle piatte riviere italiane!

Una corsetta che parte dal campeggio a Buljarica, attraversa le spiagge di Petrovac e, passando all'interno di buie gallerie di una vecchia strada costiera, arriva ad una nuova terribile urbanizzazione... Per ora solo uno scheletro di cemento a rovinare una baia isolata.
Il percorso passa attraverso profumi di pino marittimo e altri alberi esotici importati negli anni dai marinai locali. Alcuni scorci sul mare delle prime ore del mattino sono davvero spettacolari!

Qui sotto il tracciato GPS
http://maps.google.it/?q=http://share.abvio.com/3ee9/bb76/4dc2/1e3b/Runmeter-Run-20120827-0641.kml

Qui invece alcune foto

martedì 21 agosto 2012

Peljesac

Tappa tre!

Bellissima penisola a sud della costa croata!

Occasione per un buon riposo e per una magnifica corsetta sulle montagne che ripide scendono a picco nel mare!

Partenza ancora presto al mattino per evitare il sole che durante il giorno sembra schiacciarti a terra.

Quasi per un colpo di fortuna trovo una strada forestale che dolce sale verso la cima che sovrasta la baia. Solo verso la vetta il percorso diventa sentiero e poi roccette.
La cima, 470 metri slm, è splendida. Vista a 360 gradi sul mare che circonda la poca terra sotto, qualche barca solca l'orizzonte, muovendosi lenta.

Qui sotto il percorso
http://maps.google.it/?q=http://share.abvio.com/3ee9/bb76/4dc2/1e3b/Runmeter-Run-20120821-0636.kml

lunedì 20 agosto 2012

Primosten

Splendida cittadina sulla costa croata e seconda tappa del nostro viaggio estivo!

Corsetta mattutina per evitare il meraviglioso caldo che meglio si addice alla vita da spiaggia!
Fatico ad ingranare, forse poco allenamento, o magari poca abitudine a correre appena sveglio...
Percorso molto bello, alla scoperta dei dintorni ed a conquistare una cimetta (180 mt) da cui godere di un panorama splendido su Primosten!
... E il viaggio continua!

http://maps.google.it/?q=http://share.abvio.com/3ee9/bb76/4dc2/1e3b/Runmeter-Run-20120818-0637.km

venerdì 17 agosto 2012

Prima tappa

Prima tappa di queste lunghe vacanze: Alesso!
Corsetta insieme a Niki, prima, ed a Max poi, intorno al lago di Cavazzo!
Prima parte lungo la bella passeggiata che costeggia il lago, molto curata e divertente! Il ritorno da Somplago, dove si trova una fontanella, lungo la strada che, seppur poco trafficata, non è come un sentiero :-)
Impressionanti i passaggi sotto gli altissimi piloni del viadotto autostradale! meraviglioso tutto il percorso lungo il lago!

http://maps.google.it/?q=http://share.abvio.com/3ee9/bb76/4dc2/1e3b/Runmeter-Run-20120811-1506.kml

Adesso Croazia!



giovedì 9 agosto 2012

Vacanze e cambiamenti!

Questo blog se ne va a fare una lunga, lunghissima, lungherrima vacanza

Questo blog sta chiudendo una bella e importante esperienza lavorativa novennale

Questo blog a settembre inizierà una nuova meravigliosa e avvincente sfida professionale

Questo blog sta per aggiungere un quinto elemento alla famiglia

Questo blog si allenerà poco e quindi farà una figuraccia all'imminente mezza maratona del Concilio

Questo blog se ne frega delle figuracce, che tanto corre solo perchè si diverte

Questo blog nelle prossime settimane starà itinerando con famiglia e tendina tra Croazia e Montenegro

Questo blog saluta... e forse si aggiornerà ogni tanto :-)

giovedì 2 agosto 2012

Mezza del Concilio

Lo scorso anno si corsa la prima Mezza Maratona della Città di Trento.

Nonostante non mi diverta molto correre su asfalto piano, mi ci ero buttato con entuasiasmo vista l'occasione dell'evento nella mia città.

Qui il post relativo!
 
E' stata comunque una bella esperienza. La prima parte attraverso la città straordinariamente chiusa al traffico, poi un pò monotono arrivare a Mattarello sulla provinciale e tornare verso la città lungo la ciclabile. Meraviglioso il passaggio nelle vecchie gallerie di Piedicastello, rese ancora più allegre dalla presenza di diversi "musici". Infine lo splendido arrivo in Piazza duomo che ripaga di tutti gli sforzi!

Non è il tipo di corsa che mi piace, tutta al concentrazione va indirizzata a manenere un buon passo e a "spingere" per fermare presto il cronometro, resta poco tempo per godersi i posti o le persone lungo il percorso, poco tempo per distrarsi e riposare un pò la mente.

A settembre ci sarà la seconda edizione... e non ho certo intenziona di mancare!

Iscrizione confermata per me: pettorale 206

lunedì 30 luglio 2012

Cornetto, Doss d'Abramo, Cima Verde

Senza volerlo è diventato un classico di fine luglio... il giro delle tre cime del Bondone!

Senza volerlo perchè solo oggi, guardando i post precedenti, mi sono reco conto che già nel 2010 e nel 2011 ho fatto questo giro proprio a fine luglio!

Il percorso quindi è ben noto, e sempre molto molto bello!

Partenza dalla piana delle Viote per raggiungere in una ora circa la croce in cima al Cornetto. Da questa si vede la cresta che porta allo Stivo, percorsa una volta con Leo e che meriterebbe una nuova "gita"! Si scende attraverso una spaccatura nella roccia in direzione sud, poi costeggando le gallerie appena sotto la vetta (dove alcuni anni addietro abbiamo anche passato una notte!) si guadagna la sella che separa il Cornetto dal doss d'Abramo. Qui si trova una fontanella... incredibile a pensarci: da dove arriva l'acqua per alimentarla, trovendosi questa pressochè in vetta? Pare che, ma sono chiacchere da bar, sia alimentata tramite un naturale sistema di vasi comunicanti, da acqua proveniente addirittura dal Brenta! In ogni caso non è affidabile in quanto non sempre attiva.
La salita e la discesa del doss d'Abramo si effettuano entrambe attraverso due passaggi attrezzati con cordino d'acciao e alcuni ficconi nella roccia. La croce è dotata di campana che ogni tanto si sente suonare durane il percorso!
Poi la salita alla Cima Verde, attraverso la distesa erbosa che la contraddistingue a nord.
Rietro alle Viote attraverso alti mughi e su un sentiero un pò accidentato.
2 ore e 5 minuti (pause comprese), una decina di chilometri e 750 metri circa di dislivello positivo.

Qui il tracciato:
http://connect.garmin.com/activity/204470158



Cima Cornetto

La dorsale che raggiunge lo Stivo

La discesa dalla cima attraverso la spaccatura nella roccia

La fontanella tra Cornetto e doss d'Abramo

Cima doss d'Abramo

Cima Verde, doss d'Abramo e Cornetto

Cima Verde
 
Nel video si vede prima il Cornetto poi il doss d'Abramo, Cima verde e infine, sotto, la piana delle Viote con cima Palon

domenica 29 luglio 2012

Percorso da pausa pranzo

Un percorso veloce, da farsi in pausa pranzo, che però risulta molto divertente!

Si sale prima su asfalto, poi subito su sentiero a volte ripido ma quasi sempre corribile.
Si inizia a scendere lungo una traccia non segnalata, all'interno di una valletta seminascosta. Poi ancora in discesa veloce e da "controllare" lungo il Senter dele Milizie.
Alla fine si contano circa 6,5 km, 270 mt+ per 45 minuti circa di corsa!

http://connect.garmin.com/activity/193558501

venerdì 27 luglio 2012

Mountainskyver


Tra le varie attività di questa estate c'è stata anche una bella uscita con la "bici-nonbici" in compagnia dell'amido Davide... ormai un "guru" del settore!




Salita da Montevaccino fino alla cima del Calisio e poi giù, per i sentieri non facili di Valmistai e Polsa fino a Martignano... molto divertente :-)

Qui sotto il video:
http://www.youtube.com/watch?v=YuRWIo1y7EU&feature=youtu.be


P.S.
noterete, all'inizio del video, come non abbia tradito la mia vocazione runner nemmeno in questo caso :-)

mercoledì 25 luglio 2012

Otto in Calisio

Un bel percorso a "8" sulle pendici del Calisio.
14 km e 600 metri di dislivello.

Nel tracciato si vedono alcune "divagazioni" a cercare e visitare un paio di falesie per l'arrampicata nuove nuove e chiodate molto bene! Non so chi si sia dedicato a creare queste palestre ma devo dire che ha fatto davvero un bel lavoro! Complimenti!

http://connect.garmin.com:80/activity/193558495

domenica 22 luglio 2012

Fisherman's Friend Strongman Run

Come potevo mancare?

Questa folle corsa si corre in diversi paesi d'Europa, per la prima volta arriva in Italia, e il 29 settembre si svolge a 15 km da casa!!!

18km, due giri da 9km, intervallati da ostacoli naturali ed artificiali di ogni sorta.

Qui sotto il trailer.

http://www.youtube.com/watch?v=lKo37agWdoI

sabato 21 luglio 2012

criteri di ricerca :-)

Ogni tanto curioso tra le statistiche di accesso al blog. Tra gli utenti che accedono tramite Google è possibile sapere "cosa" stavano cercando, ossia che termine di ricerca hanno inserito nel motore per poi approdare in questo spazio... oggi tra questi figuravano:
- Abramo e il gregge
- inquietante nel bosco
- sfortuna



temo che qui non abbiamo trovato risposta ai loro quesiti :-)

giovedì 19 luglio 2012

Si corre poco...

...e si scrive ancor meno!

Periodo un pò di fiacca... non per quanto riguarda le attività, ma per quanto riguarda il Correre, quello con la C maiuscola!
Qualche uscita ogni tanto (per la verità mai meno di una/due a settimana) ma nessun percorso particolarmente lungo o divertente.
Tanti i motivi.
Innanzitutto, con la TCE prima e la Soave-Bolca poi, ho avuto la sensazione di aver raggiunto gli obiettivi per il primo semestre 2012. Poi ho dedicato la testa ad alcune novità lavorativo/professionali. Infine ho investito un pò di tempo ad altre attività quali arrampicata, slacklining, ferrate, mountaiskyver... insomma non proprio fermi!
A spasso con la Mountainskyver


Ma per settembre qualcosa bolle in pentola...

lunedì 9 luglio 2012

Tressette!


Mentre questo blog latita di notizie corsistiche, nel quotidiano lo stesso pullula di novità ben più ricche!

Oggi sono sette anni, due nanette e un fagiolino!

venerdì 15 giugno 2012

Stabilità precaria




è la mia età a mezz'aria
in questa condizione di stabilità precaria
...
è dolce stare in mare quando son gli altri a far la direzione
senza preoccupazione
soltanto fare ciò che c'è da fare
e cullati dall'onda notturna sognare la mamma il mare
...
ma è la mia età
dove si guarda come si era
e non si sa dove si va, cosa si sarà
che responsabilità si hanno nei confronti degli esseri umani che ti vivono accanto
 e attraverso questo vetro vedo il mondo come una scacchiera
dove ogni mossa che io faccio può cambiare la partita intera
ed ho paura di essere mangiato ed ho paura pure di mangiare
...
provare a immaginare come sarò quando avrò attraversato il mare
portato questo carico importante a destinazione
...
domani andrò giù al porto e gli dirò che sono pronto a partire
getterò i bagagli in mare studierò le carte
e aspetterò di sapere per dove si parte quando si parte
e quando passerà il monsone dirò "levate l'ancora
diritta avanti tutta questa è la rotta questa è la direzione
questa è la decisione"

giovedì 7 giugno 2012

Mezzocorona - Trento

L'occasione di portare la macchina in concessionaria per il tagliando e quindi il "dover" tornare a casa a piedi... o meglio di corsa :-)

Partenza da Mezzocorona lungo la ciclabile che costeggia il fiume Adige fino a Nave San Rocco (dove sarebbe possibile tagliare qualche chilometro dirigendosi verso Pressano lungo questo percorso). Poi verso le Foci dell'Avisio e si risale fino a San Lazzaro. Qui finisce il piatto asfalto della ciclabile e si inzia finalmente a salire le pendici del Calisio lungo i sentieri ben segnalati che portano a Martignano.


Troppo asfalto, matenere un passo al km decente è difficile... non fa per me, continuo a preferie i continui saliscendi sterrati!

Alla fine si contano 23 km e 400mt D+.

Bella l'estate... luce fino a tardi e temperature davvero piacevoli.

Ma perchè tutte le volte che corro in ciclabile, oltre alla fatica di un nastro di asfalto dritto noioso ed infinito, ci si mette pure il vento contrario?





venerdì 1 giugno 2012

L'Adige... oggi

L'Adige di oggi dedica una mezza pagina al Tor de Geants!
Ovviamente non entra nei dettagli di questa incredibile traversata di 330km, ma è comunque un bel segno che un quotidiano locale ogni tanto dedichi un pò di attenzione a questi eventi... magari rubando un pò di spazio al solito calcio :-)


lunedì 28 maggio 2012

Martignana 2012

Parlavo nel precedente post della Mezza Maratona del Calisio... ma le vere campionesse della giornata sono state  Matilde e Giulia che insieme a mamma Hillary hanno camminato per tutti i 10 km della Martignana arrivando al traguardo con ancora energia per andare a saltare sui castelli gonfiabili!
Devo riconoscere che a 3 e 5 anni ha molto più dell'eroico il loro risultato che i miei 20 km scarsi :-)
 

Alla partenza

La più piccola al traguardo!

Insieme al più piccolo!

Tutti sui gonfiabili!

mercoledì 23 maggio 2012

Mezza Maratona del Calisio 2012

Sempre bello correre sui sentieri noti, che percorro sempre e che mi conoscono!

Anche questo anno io e Gian abbiamo corso la mezza maratona (che in realtà misura 18,6 km), ma alla partenza non eravamo soli! Insieme a noi sono partiti Stefano e Thomas che concluderanno questa prima loro avvnetura trail e magari si faranno ingolosire da altre avventure in futuro :-)
Davanti a noi Francesco... grande e irraggiungibile runenr che alla fine taglierà per primo il traguardo in 1:27:00!




Sempre buona l'organizzazione, pur trattandosi di una corsa non competitiva e "per famiglie", e bello il percorso che gira intorno al Calisio.

Il terzo tempo con pasta e birra poi è sempre impagabile!

martedì 8 maggio 2012

Soave Bolca 2012

Iscritti quasi per caso, sull'entuasmo per la TCE, siamo partiti alle 05:00 del mattino per raggiungere il Castello di Soave.
Non sapevamo bene cosa ci aspettasse, se sarebbero stati utili i bastoncini o la ventina per la pioggia minacciata dalle previsioni.

Affronto questa gara un pò alla leggera... la sera prima c'è una irrinunciabile grigliatona con amici e si fa tardi tra spiedini e birra! Ma alla fine andrà molto meglio che alla TCE dove invece credevo di aver manenuto una dieta pre-gara perfetta!

La partenza è suggestiva, all'interno delle mura del castello, poi il percorso inizia subito a salire in un continuo alternarsi di salite e discese che porteranno a Bolca dopo 34 km, 2000 metri in su e 1000 in giù!

Il percorso è davero bello. Un continuo susseguirsi di sentieri, sterrati, boschi, prati, vigne e piccoli borghi. Lo sguardo spazia spesso sulle colline circostanti... non sembra quasi possibile che si possano avere panorami cos ampi a quote comunque basse.

L'organizzazione è ottima, il percorso ben indicato ed i ristori posti al momento giusto... ottima la torta "sbrisolona" sempre presente :-)

Corriamo e camminiamo bene per tutto il percorso, con qualche acciacco o momento di fatica che in 34 km di corsa è più che normale!
Anche questa volta sono partito troppo "allegro", consumando tanto nei primi 15 chilometri e pagandone il prezzo nella seconda parte di gara... tutta esperienza in saccoccia!

All'ultimo arriviamo all'abitato di Bolca e ci dirigiamo veloci verso la voce dell'speaker che annuncia i concorrenti al traguardo.... ma sbagliamo strada!!!! Piccolo inconveniente, risaliamo verso il sentiero e percorriamo l'ultimo chilometro nel bosco prima di essere incoronati con la "medaglia di legno" della manifestazione!

Sotto il tendone una meritata pastasciutta allagata da una birra fresca prima di tornare a valle!








In lontananza il prossimo colle da superare

Gian in discesa

Ancora un colle da raggiungere e scalare

Un percorso sempre vario...

... prati, boschi...
... sterrati

Minaccia pioggia... ma non pioverà :-)


Medaglia!!!!!

Con Gian, al traguardo!

mercoledì 2 maggio 2012

Ferie...

Questo Blog c'è ancora... nonostante la apparente assenza!
Questo Blog si è goduto qualche giorno di ferie.
Questo Blog ha fatto un paio di corsette durante questi giorni... e ne parlerà.
Questo Blog è ancora in fase di recupero post TCE.
Questo Blog ha ancora voglia di scorrazzzare nei boschi.

Questo Blog, quasi per caso, ha già un nuovo numero di pettorale: 141

Questo Blog domenica prossima partirà  da Soave e cercherà di percorrere 33 km e salire 2000mt per arrivare in compagnia di Gian e Collega fino a Bolca!

:-)